Powered by Smartsupp Scroll infinito e l'addio di Google nei risultati di ricerca - Webg.it
Skip to main content
Il blog di WebG

Scroll infinito e l'addio di Google nei risultati di ricerca

| Super User | Blog
Scroll infinito e l'addio di Google nei risultati di ricerca

Lo scroll infinito nei risultati di ricerca di Google sta per diventare un ricordo del passato. Questa funzionalità, introdotta nel 2021 sui dispositivi mobili e successivamente estesa al desktop nel 2022, verrà sostituita da una barra di paginazione classica.

Questa modifica mira a migliorare l'esperienza utente e la velocità di visualizzazione dei risultati di ricerca.

Il cambiamento nei risultati di ricerca di Google

Introdotto per la prima volta sui dispositivi mobili nell'ottobre del 2021, lo scrolling infinito ha permesso agli utenti di scorrere continuamente i risultati di ricerca senza limiti di risultati, una esperienza simile a quanto avviene sui feed dei social media. Questa funzionalità è stata successivamente implementata anche sulla versione desktop alla fine del 2022. Tuttavia, a partire da oggi, Google inizierà a disattivare lo scroll infinito sui risultati di ricerca desktop, seguito dalla versione mobile nei prossimi mesi.

Motivi del cambiamento

Un portavoce di Google ha dichiarato a Search Engine Land che questa modifica è finalizzata a velocizzare la visualizzazione dei risultati di ricerca. Evitando il caricamento automatico di risultati non richiesti esplicitamente dagli utenti, Google punta a fornire un'esperienza più efficiente. Inoltre, Google ha riscontrato che il caricamento automatico di ulteriori risultati non ha portato a un aumento significativo della soddisfazione degli utenti con il motore di ricerca.

Come cambierà l'esperienza utente

La barra di paginazione classica permetterà agli utenti desktop di saltare a una specifica pagina di risultati o di cliccare su "Successivo" per visualizzare la pagina seguente. Su mobile, invece, verrà aggiunto un pulsante "Altri risultati" alla fine della pagina per caricare ulteriori risultati. Questo permetterà agli utenti di avere un maggiore controllo sulla navigazione dei risultati di ricerca.

Implicazioni per la SEO

Questo cambiamento potrebbe avere implicazioni significative per le strategie SEO. Con la reintroduzione della paginazione, i siti che si trovano oltre la prima pagina dei risultati di ricerca potrebbero vedere un calo nel numero di clic ricevuti. Gli esperti di SEO dovranno monitorare attentamente i dati di Search Console per comprendere come questo cambiamento influenzerà il comportamento degli utenti e adattare di conseguenza le loro strategie di ottimizzazione.

Hai bisogno di un consulente SEO per analizzare e ottimizzare il tuo sito web? Contattaci ora e prendi appuntamento con un professionista della SEO.

Articolo di Marco Galassi fonte searchengineland.com

Questo articolo ti è stato utile

Perchè questo articolo non ti ha aiutato?

Per favore aiutaci a capire perchè questo articolo non è stato utile.


Lo scroll infinito nei risultati di ricerca di Google sta per diventare un ricordo del passato. Questa funzionalità, introdotta nel 2021 sui dispos...
Un consulente SEO può fare la differenza nel migliorare la visibilità del tuo sito web. La SEO, o Search Engine Optimization, è una pratica essenzi...
La realizzazione di siti vetrina è un passaggio fondamentale per qualsiasi azienda che desideri avere una presenza online professionale. In questo ...
OpenAI ha recentemente lanciato una nuova applicazione desktop di ChatGPT per macOS, segnando un passo significativo verso una maggiore accessibili...