Il web è il nostro punto di forza.

Scegliere il webmaster, 10 domande da fare al consulente Joomla
Agency

10 cose da chiedere quando scegli il webmaster per il tuo sito web

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

In oltre 10 anni di esperienza per la realizzazione di siti web mi è capitato di prendere in gestione progetti iniziati da altri o ammodernare siti web realizzati da soggetti che si spacciano per web agency. Molto spesso ho trovato persone competenti e preparate ma alcune volte ho intercettato incompetenti pronti a propinare una sola al cliente.

Una delle conversazioni memorabili fu con una webagency romana che sosteneva con fermezza che il sito realizzato sarebbe stato modificabile dal cliente "con semplicità" e allo stesso tempo che "non sarebbe stati necessari aggiornamenti del codice nel tempo per mantenerlo sicuro". Una contraddizioni in termini perchè se un sito è modificabile attraverso pannelli, di sicuro vi è un motore sotto (CMS) che prima o poi sarà da aggiornare per tenerlo al passo con i tempi e sicuro.

Ecco, ma queste sono valutazioni che fa un consulente con esperienza, mentre il cliente medio che ho affiancato si limitava al colore dei menù, alla forma del bottone e alla posizione del proprio logo. Poi se navigavi quel sito dal telefono e non si vede nulla "non ci avevo pensato".

Fermo restando che è sempre meglio lasciarsi affiancare da un consulente Joomla esperto, qualora ci si trovi da solo ad affrontare una valutazione del proprio webmaster è bene fargli alcune domande per capire se il suo lavoro andrà nella direzione giusta o meno.

10 cose da chiedere al tuo webmaster

  1. Predisporrai una sitemap da inviare ai motori di ricerca?
  2. Le immagini e i link li definisci con il tag Title e Alt e relative keyword?
  3. Configurerai Google Analytics dandomene accesso per analizzare l'uso del sito da parte degli utenti?
  4. Andrai a configurare il file robot.txt per impedire ai motori di ricerca di indicizzare quelle parti del sito che non devono essere indicizzate?
  5. Gli url delle pagine web saranno friendly, personalizzabili e con parole chiave?
  6. Il sito sarà mobile friendly?
  7. Riuscirò a navigare il sito sia con il browser Chrome, che Firefox che Safari?
  8. Ogni pagina avrà i campi Title, h1, description e keywords personalizzati per quella specifica pagina?
  9. Il form di contatto avrà il Captcha così da non ricevere spam?
  10. Se lo potrò gestire io modificandone i contenuti, curerai tu l'aggiornamento mensile del CMS?

Ecco, questo credo sia proprio l'indispensabile senza il quale se c'è una risposta "no", cambiare interlocutore. Poi suggerirei di chiedere ancora alcune cose, che spesso non emergono in una fase preliminare ed è utile chiarire sin da subito:

  1. potrò aggiungere foto nel mio sito?
  2. potrò aggiungere pagine e modificare quelle che ci sono attraverso un editor di testo senza chiamarti?
  3. avrò un modulo di contatto che memorizza le mail degli utenti per impostare una futura newsletter?
  4. avrò una live chat che permetterà agli utenti di scrivermi e ricevere le richieste con un'app sul cellulare?
  5. avrò il "dove siamo" con la mappa di google e il pallino?
  6. qualora il sito sia irraggiungibile per un down, chi segnala il problema al fornitore dell'hosting?
  7. configurerai un sistema di monitoraggio dei down del sito?
  8. la posta del sito sarà gestita con Gmail per le aziende o come?

Ecco, qui alcuni spunti per fare le pulci al vostro futuro collaboratore. E' infine evidente che se ho scritto tutto ciò, io queste attività le curo tutte, quindi se vuoi andare a colpo sicuro e chiedermi di collaborare clicca su "contattaci" e sarò felice di ascoltare le tue esigenze e valutare la possibilità di una consulenza.

Articolo di Marco Galassi