• Google Workspace - Webg.it
Ho fatto un sito con Joomla 4 e consiglio di attendere

Ho fatto un sito con Joomla 4 e consiglio di attendere

L'entusiasmo attorno a Joomla 4 è molto alto, complici le importanti novità che vengono introdotte nel CMS. Tuttavia, la prova sul campo sembra non esser stata superata a pieni voti. Vediamo perchè.

Il contesto della mia prova

Quello che vi racconterò è la mia esperienza sul campo, non proprio insignificante dato che sono certificato "Joomla! 3 Administrator" e quindi ho ben presente come sia strutturato il CMS. Dovevo fare in 24 ore un sito web estremamente semplice (una pagina sola divisa in quattro blocchi) e data mole ridotta del lavoro ho optato per Joomla 4, del resto cosa può andare storto se si deve creare 1 sola pagina?

L'installazione

L'installazione del CMS è stata come in passato, semplice e lineare, si caricano i file, si crea il db nell'hosting e dati i parametri il sistema configura tutto il necessario creando l'utenza dell'amministratore con le credenziali appena scelte. Una volta completato non c'è più bisogno di cancellare la cartella di installazione e si è subito operativi.

Il beckend

A primo impatto ho avuto l'impressione che gli sviluppatori abbiano ruotato lo schermo mettendo la barra che prima era superiore di lato e così via. Un po' è realmente così, ma la sostanza non cambia. Peccato l'assenza del broadcam nel pannello amministrativo e a volte "tornare indietro" è più macchinoso di quello che avrei voluto.

Lateralmente la barra di menù occupa tanto spazio, a mio avviso fin troppo, preferivo la vecchia organizzazione degli spazi. Si, è vero che si può compattare, ma alla fine non è comodo e quindi la si lasci aperta e occupa tanto in larghezza a fronte di poche voci verticali riportate.

Andando su "media" ho riscontrato un po' di bug ma complessivamente un plauso a chi ha deciso di permettere di rinominare i file (chissè se la modifica di un nome di un file viene apportata anche nelle parti in cui questo era linkato nel sito...) e un altro plauso a chi ha deciso di permettere il ridimensionamento delle immagini dal backend. Il prossimo passo è il ridimensionamento automatico al caricamento come fa il componente "quantum manager".

Negli articoli la sostanza non cambia ma un plauso a chi ha deciso di intordurre anche la data di inizio e fine "in evidenza" così da tenere, ad esempio, un articolo nella home per una settimana e poi via nella sua categoria.

Per quanto riguarda gli utenti bello che possano loggarsi anche solo con l'impronta digitale, ma francamente è da migliorare perchè bisogna mettere solo il proprio username, ma non la password, premere l'apposito pulsante, scansionare il dito e allora avviene il login quando in realtà tutti i dispositivi mobili autocompilano i campi, se salvati, cozzando un po' con questo meccanismo.

Logout ogni minuto

Dopo molto poco però mi sono accorto che le disconnessioni erano continue e in effetti un bug portava al logout ogni minuto rendendo del tutto inutilizzabile il CMS. Segnalato è stato risolto in 24 ora ma sino alla prossima versione non sarà superato realmente e siccome è un  problema che tocca tutti quelli che usano CloudFlare, beh, c'era da fare di meglio perchè migliaia di persone avranno una tremenda esperienza utente in questi giorni.

Errori e bug minori

Un altro bug che ho riscontrato è nelle email automatiche dove le variabili non vengono sostituite e le email automatiche partono con testi improbabili.  O ancora l'IP del bilanciatore che, lato backend appare nello spigolo in basso a sinistra. Ancora alert di nuove notifiche nel backend ma poi non ce ne sono realmente. O l'aggiornamento di lingua che una volta fatto risulta di nuovo da fare, e così via all'infinito. 

Ecco, credo che il grossi ci sia e sia ben fatto, ma un po' più di test avrebbero fatto bene.

E' ora di migrare verso Joomla 4?

Assolutamente no, a mio avviso il sistema non è ancora pronto per essere usato su siti in produzione, può andar bene per micrositi più o meno statici dove se qualcosa va storto ci si può permettere di aspettare il prossimo rilascio o non fare quello che si voleva, ma in questo momento Joomla 3 è l'unica strada stabile che si possa scegliere tra i due rami di sviluppo disponibili.

Personalmente ai miei clienti sto iniziando a parlare dell'esistenza di Joomla 4, e piano piano aggiornando il necessario, ma non propongo alcuna migrazione perchè il CMS Joomla 4 è ancora troppo acerbo.

Le estensioni compatibili

Devo ammettere che da un annetto a questa parte scelgo solo estensioni compatibili con Joomla 4 così che la futura migrazione dei siti sia più facile, ma purtroppo molti componenti non saranno aggiornati. Ne è un esempio il componente SEO sh404SEF che sparirà e lascerà spazio ad un nuovo prodotto con cui ha ben poco a che vedere. Ancora da affrontare il tema degli url che, rimuovendo il componente cambieranno tutti con relativi problemi di pagine 404 e redirect 301 da fare.

Anche i più famosi, come i template Yootheme non sono ancora pronti con una versione stabile e spesso si scambiano i bug di Joomla per bug del template e viceversa.

Al contrario invece molti componenti specifici sono già compatibili con Joomla 4 e quindi paradossalmente è possibile gestire gli abbonamenti con PayPlan o gestire immobili con SP Property ma un semplice template costruito come si vuole con Yootheme Pro Page Builder non è ancora pronto.

Un respiro profondo e tiriamo le conclusioni

Insomma, per fare una paginetta che richiede sei ore ci ho messo tre giorni aprendo decine di "bug report" e perdendo veramente tanto tempo dietro a problemi non miei perchè il CMS è ancora troppo acerbo.  Premesso lo sfogo iniziale bisogna però dire che tutta questa pazienza è ben ripagata perchè i vantaggi tecnici sono di molto superiori agli svantaggi riscontrati.

Sebbene a inizio settembre 2021 il tutto non sia abbastanza stabile trovo che Joomla 4 sia un sistema ben fatto, e sistemati gli oltre 800 bug pending su GitHub ha un'ottimo potenziale, a partire dalle API che consentono di creare articoli e utenti da terze parti automatizzando di molto tutto il suo aggiornamento.

Se fosse una recensione di un prodotto gli darei tre stelle (su cinque) e lo consiglierei solamente a chi vuole contribuire al suo perfezionamento rendendosi disponibile a segnalare eventuali problemi riscontrati, a tutti gli altri continuo a consigliare il buon vecchio Joomla 3 che prima di tramontare passerà ancora un bel po' di tempo.

Articolo di Marco Galassi